FTER

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Il Consiglio di Facoltà

E-mail Stampa PDF

Il Consiglio di Facoltà

Art. 13

Il Consiglio di Facoltà è composto:

a) dal Preside;
b) dal Vicepreside;
c) da tutti i Docenti Stabili, ordinari e straordinari;
d) dai Direttori degli Studi affiliati;
e) da due rappresentanti dei Docenti incaricati nominati dal Preside, eletti per quattro anni e rieleggibili;
f) dal Segretario generale, che è anche responsabile dei verbali;
g) dal Bibliotecario, con diritto di parola, ma senza diritto di voto;
h) da un rappresentante dei Direttori degli ISSR collegati alla Facoltà, eletto dagli stessi per quattro anni e rieleggibile;
i) da tre rappresentanti degli Studenti, uno per ciclo, eletti annualmente e rieleggibili;
l) dall'Economo, con diritto di parola, ma senza diritto di voto;
m) dal Rettore del Pontificio Seminario Regionale Benedetto XV con diritto di parola, ma non di voto.

Art. 14

Il Consiglio di Facoltà si riunisce almeno tre volte l'anno convocato dal Preside, oppure su convocazione straordinaria richiesta dal Preside o da due terzi dei membri. In quest'ultimo caso, l'incontro avverrà entro un mese dalla richiesta.

Art. 15

Le competenze e i compiti del Consiglio di Facoltà sono i seguenti:

a) determinare nelle sue linee generali l'attività accademica della Facoltà ed elaborare il Regolamento di Facoltà, da sottoporre alla Commissione d'Alto Patronato, per eventuali modifiche e definitiva approvazione;
b) proporre una terna alla Commissione d'Alto Patronato per la scelta di chi presentare alla Congregazione per l'Educazione cattolica per la nomina o conferma a Preside;
c) discutere ed elaborare la programmazione didattica e le attività culturali della Facoltà, nonché le necessarie iniziative per la formazione didattica e l'aggiornamento scientifico dei docenti;
d) proporre la formazione di commissioni destinate a studiare i problemi relativi alla Facoltà e eleggerne i membri;
e) proporre alla Congregazione per l’Educazione Cattolica, con delibera a maggioranza di due terzi dei voti, e col consenso della Commissione d’Alto Patronato, l'eventuale creazione di nuovi percorsi di studio che, nella Sede o negli Studi affiliati, prevedano titoli accademici (come per es. Diploma o Master);
f) proporre al Gran Cancelliere modifiche al presente Statuto, deliberate a maggioranza di due terzi dei voti, per la definitiva approvazione delle medesime a norma dell’art. 7 § 4 d;
g) ai sensi delle norme vigenti, deliberare tutto ciò che riguarda gli Istituti Superiori di Scienze Religiose. La deliberazione deve ottenere il consenso dell’Ordinario del luogo dove ha sede l’ISSR;
h) esaminare e approvare intese e convenzioni di singoli Studi affiliati o singoli ISSR con altre realtà accademiche, anche non ecclesiastiche, avuto il consenso dell’Ordinario del luogo;
i) esprimere il proprio parere al Preside in ordine al rinnovo o alla revoca della nomina di un Docente incaricato;
l) nominare l'Economo della Sede (cf. Art. 36 § 1), il Segretario generale (cf. Art. 37 § 1), il Bibliotecario (cf. Art. 38 § l);
m) esprimere al Preside, al Vice Preside e ai Direttori degli Studi affiliati il parere dell'intero Consiglio sulla distribuzione di Docenti Stabili tra la Sede e gli Studi affiliati;
n) stipulare convenzioni con singole biblioteche (cf. Art. 38);
o) approvare la relazione triennale (cf. Art 7 § 4 m) sulla vita e l'attività della Facoltà preparata dal Preside, da trasmettere alla "Commissione d'Alto Patronato per la Facoltà" (cf. Art. 18 § 3).
p) esprimere al Gran Cancelliere il parere sul candidato prescelto per la nomina a direttore ISSR;
q) esprimere il parere circa la nomina dei professori stabili degli ISSR;
r) prendere visione e valutare il bilancio economico annuale della Facoltà;
s) nominare un rappresentante come membro del collegio dei revisori, di cui all’Art. 17 § 5.


(Testo approvato dalla Commissione di Alto Patronato a Bologna il 30 marzo 2015
ed emendato secondo le indicazioni della Congregazione per l’Educazione Cattolica trasmesse con lettera del 27 maggio 2015-Prot. N. 433/2000)

Facoltà Teologica dell'Emilia-Romagna
Privacy Policy