FTER

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Regolamento Biblioteca

E-mail Stampa PDF

REGOLAMENTO BIBLIOTECA

I. NOTIZIE GENERALI
Ubicazione e recapiti
P.le G. Bacchelli, 4
40136 Bologna
Telefono: +39-051-585183
Fax: +39-051-585183
Posta elettronica: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Sito internet: www.fter.it
Opac: www.ceibib.it/EOSWeb/OPAC


Personale addetto alla Biblioteca
Direttore: In attesa di nomina
Operatori bibliotecari: Gianna FANIN, Rita GAZZOLI


Fini istituzionali e settori disciplinari di specializzazione
La Biblioteca è a carattere universitario, fungendo prioritariamente da supporto all’attività didattica e alla ricerca scientifica della Facoltà Teologica dell’Emilia-Romagna; è pertanto specializzata nelle seguenti discipline: Teologia, Scienze bibliche, Patrologia, Storia della Chiesa, Filosofia, Diritto canonico, Liturgia, Storia della Chiesa locale e delle Chiese delle diocesi emiliano-romagnole, Spiritualità, Bioetica, Storia dell’arte cristiana.
Patrimonio documentario
Volumi: 100.000 circa (+ le 500ine e le 600ine)
Periodici correnti: 220 circa
Documentazione informatica: CD, CD-rom, microfilm
Fondi speciali: Fondo antico, Fondo Grandi….


II. SERVIZI E NORME
1. Orario di apertura
Dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00.
Nei mesi di luglio e settembre dalle ore 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00.
Periodo di chiusura estiva: tutto il mese di agosto.
1.1. Altri periodi di chiusura o di variazione di orario (nel periodo delle Festività natalizie, pasquali ed in occasione di solennità religiose) vengono segnalati con avvisi affissi in loco.


2. Condizioni di accesso alla Biblioteca
2.1. La Biblioteca è aperta a tutti; l’accesso è gratuito. I lettori possono accedere alle sole aree a loro riservate (d’ora in poi: Sale di Consultazione).
2.1.1. Borse o zaini dei lettori dovranno essere depositati all’ingresso; la Biblioteca non risponde di denaro, documenti o oggetti di valore lasciati in borse o zaini.
2.1.2. Il personale della Biblioteca, qualora lo ritenga opportuno, può verificare i libri eventualmente introdotti dai lettori nelle Sale di Consultazione, al momento di ingresso e al momento di uscita.


3. Servizi
3.1. Il catalogo cartaceo e quello informatico segnalano tutte le pubblicazioni possedute dalla Biblioteca. Il catalogo cartaceo è a disposizione dei lettori all’ingresso della Biblioteca; il catalogo informatico è accessibile via internet all’indirizzo www.ceibib.it/EOSWeb/OPAC. La Biblioteca mette a disposizione degli utenti un computer per accedere al catalogo informatizzato.
3.1.1.. La postazione internet è a disposizione degli utenti esclusivamente per la ricerca bibliografica e scientifica.
3.1.2. Gli utenti possono usufruire della postazione per la durata massima di 15 minuti per volta. Ogni connessione è soggetta al controllo del server di amministrazione: l’uso scorretto o improprio del servizio da parte dell’utente ne comporta l’interdizione.

3.2. Le riviste possedute dalla Biblioteca sono segnalate da un apposito Catalogo cartaceo.

3.3. La Biblioteca mette a disposizione dei lettori alcuni punti di connessione alla rete internet, sia via cavo che in wireless, per il collegamento dei propri dispositivi. Anche questa connessione è soggetta al controllo dell’amministratore di rete; l’uso scorretto o improprio del servizio comporta l’interdizione dal servizio stesso. La Facoltà non è in ogni caso responsabile per ogni uso della connessione internet che non sia conforme alle leggi vigenti.


4. Consultazione dei libri, delle riviste e di altro materiale
4.1. I libri di consultazione generale (enciclopedie, dizionari, grandi collezioni ecc.) possono essere consultati liberamente dagli utenti e, dopo la consultazione, debbono essere rimessi al loro posto. Non è consentito portarli fuori dalla Biblioteca.

4.2. Gli ultimi numeri delle riviste possedute dalla Biblioteca sono a disposizione negli appositi espositori, e possono essere liberamente consultati; dopo la consultazione, debbono essere rimessi al loro posto. Non è consentito portarli fuori dalla Biblioteca.

4.3. Tutto il materiale bibliografico della Biblioteca, con l’eccezione di quanto indicati ai nn. 4.1 e 4.2, deve essere richiesto per la lettura al personale, attraverso la compilazione del modulo di richiesta. Il modulo dovrà essere integralmente compilato a penna (con firma leggibile) e consegnato al Personale della Biblioteca. Sono ammesse richieste di prestito per non più di cinque volumi alla volta.
4.3.1. È possibile trasmettere in anticipo la richiesta di libri e riviste in prestito, compilando il modulo in formato elettronico disponibile sul sito internet della Facoltà e inviandolo, debitamente compilato, all’indirizzo email della Biblioteca. Il modulo dovrà essere firmato al momento della ricezione dei libri in lettura.
4.3.2. I libri in lettura, con l’eccezione di quanto indicato ai nn. 4.1. e 4.2, dovranno essere lasciati sui tavoli, con il modulo di richiesta al loro interno. Non è consentito portarli fuori dalla Biblioteca.
4.3.3. I volumi del Fondo Antico possono essere richiesti in consultazione previa autorizzazione del Direttore della Biblioteca.

4.4. I Docenti stabili e incaricati della Facoltà Teologica dell’Emilia-Romagna hanno libero accesso al Deposito, non possono introdurvi altre persone non autorizzate e sono tenuti a compilare l’apposto modulo nel caso ne portassero fuori del materiale bibliografico.

4.5. L’accesso ai locali non destinati al pubblico, salvo quanto indicato al n. 4.4, è severamente vietato ad altre persone che non siano state espressamente autorizzate dal Direttore della Biblioteca. La Facoltà non si assume nessuna responsabilità per eventuali infortuni o danni a persone o cose non autorizzate ad accedere negli ambienti della Biblioteca non aperti al pubblico.


5. Consultazione dei libri relativi ai Corsi dei Professori
I Docenti possono depositare presso la Biblioteca la Bibliografia segnalata a supporto dei loro Corsi. La consultazione di tali libri sarà possibile presentando la richiesta al Personale della Biblioteca.


6. Libri in visione
6.1. Gli utenti che desiderano continuare, nei giorni seguenti quello della richiesta, la consultazione di libri e/o riviste chieste in lettura, debbono avvertire il Personale, lasciare i volumi sul tavolo e allegare un foglio su cui risulti il proprio nome e la dicitura Visione.

6.2. La richiesta di rinnovo di tale servizio va effettuata settimanalmente.

6.3. Sono esclusi dalla Visione i testi di consultazione generale di cui al n. 4.1, gli ultimi numeri delle riviste correnti, i libri del Fondo Antico e le collezioni di interesse generale (ad es. Migne, Sources chrétiennes ecc.).


7. Prestito esterno
7.1. Il prestito esterno è consentito ai soli Docenti stabili e incaricati della Facoltà Teologica dell’Emilia-Romagna, previa richiesta fatta al Personale della Biblioteca e la compilazione dell’apposito modulo di richiesta prestito. Il Personale provvederà a registrare il prestito e a riporre il modulo al posto dei volumi prestati.

7.2. Il prestito ha la durata massima di un mese, allo scadere del quale i Docenti debbono riconsegnare i libri in Biblioteca. Il prestito è rinnovabile una sola volta per la stessa durata di tempo.
7.2.1. Se il libro preso in prestito dal docente dovesse, dopo due settimane, essere richiesto in Consultazione da parte di un altro utente, il prestito viene momentaneamente sospeso e il docente dovrà riconsegnare il libro nel più breve tempo possibile.

7.3. Ogni altro prestito a persone singole o istituzioni (in particolare altre Biblioteche) deve essere autorizzato di volta in volta dal Direttore della Biblioteca.

7.4. Gli utenti autorizzati al prestito che non riportino i libri entro i termini stabiliti saranno esclusi definitivamente da successivi prestiti.

7.5. Sono in ogni caso esclusi dal prestito: i volumi del Fondo Antico, le opere rare e di pregio, i libri dei corsi, i libri di consultazione generale, le riviste, i volumi delle collane di interesse generale (cf. n. 6.2), le opere in stato di degrado, il materiale documentario, microfilm, microfiche e CD-ROM o DVD-ROM.


8. Fotocopiatura e riproduzione di documenti
8.1. Agli utenti sono consentite la fotocopiatura e la scansione dei testi esclusivamente per motivi di studio e nei termini previsti dalle leggi sul copyright. La FTER non si assume responsabilità per la riproduzione di documenti fatta dagli utenti e non autorizzata ai termini di legge.

8.2. La fotocopiatura e la scansione sono fatte direttamente dagli utenti fruendo delle apparecchiature messe a disposizione nella Biblioteca. Per il pagamento delle spese di riproduzione si seguiranno le procedure disposte dall’Amministrazione della Facoltà.

8.3. È possibile chiedere alla Biblioteca l’invio di materiale riprodotto, su supporto cartaceo o digitale. Il personale provvederà a soddisfare la richiesta in base alle proprie disponibilità di tempo, informando se necessario i richiedenti dei tempi necessari e concordando previamente le modalità del pagamento.

8.4. Non è consentito chiedere o fare fotocopie o scansioni di: volumi interi, volumi con data anteriore al 1900, materiale di pregio e raro. La riproduzione deve essere eseguita avendo cura di non danneggiare o alterare in alcun modo lo stato di conservazione del materiale.

8.5. Per i volumi del Fondo Antico, le pubblicazioni monografiche edite prima del 1830, è consentita la riproduzione con macchina fotografica o fotocamera digitale, esclusivamente per motivi di studio, previa autorizzazione del Direttore della Biblioteca.

8.6. La riproduzione di documenti fatta con apparecchiature proprie (scanner portatili, fotocamere digitali ecc.) è soggetta alle stesse condizioni sopra indicate, con particolare riferimento ai nn. 8.1, 8.4 e 8.5.


9. Regole di comportamento
9.1. L’ammissione nei locali della Biblioteca è subordinata al rispetto delle regole di convivenza proprie di un luogo di studio e di ricerca. Pertanto è vietato:
a) parlare e studiare ad alta voce o arrecare disturbo in qualsiasi modo agli altri utenti;
b) fumare;
c) introdurre cibi e bevande;
d) utilizzare apparecchiature rumorose (walk-man, radio, telefoni cellulari);
e) danneggiare il patrimonio della Biblioteca;
f) apportare qualsiasi segno a penna o a matita sui volumi o piegarne i fogli;
g) portare indebitamente fuori dalla Biblioteca il materiale bibliografico richiesto;
h) servirsi in maniera impropria degli arredi e delle attrezzature della Biblioteca.


10. Sanzioni
10.1. Le sanzioni previste per chi non ottempera a tali norme vanno dal richiamo verbale all’esclusione temporanea o definitiva dalla Biblioteca.
10.1.1. Qualora i volumi vengano restituiti deteriorati o vengano smarriti, l’utente dovrà rimborsarne il valore o riacquistarli;
10.1.2. Il furto del materiale custodito nella Biblioteca o altri reati previsti dalla Legge saranno denunciati all’Autorità Giudiziaria.


11. Altri servizi
11.1. Il Personale della Biblioteca è a disposizione degli utenti per informazioni sul corretto utilizzo dei cataloghi, delle attrezzature, per la segnalazione di eventuali disagi o proposte di miglioramento dei servizi. Non è compito del personale svolgere ricerche bibliografiche o altre attività di studio o ricerca richieste dai lettori.
11.2. Saranno altresì presi in considerazione i suggerimenti degli utenti per l’acquisizione di nuovi titoli bibliografici.

Facoltà Teologica dell'Emilia-Romagna
Privacy Policy